Cosa si regala al baby shower

Importato direttamente dagli Stati Uniti d’America, sempre di più sta prendendo campo anche in Italia il baby shower, non una semplice festa per il futuro nascituro e i neogenitori, ma una vera e propria moda molto divertente che coinvolge amici e parenti in una organizzazione all’insegna di sorprese e divertimento!

L’origine della festa in verità sembrerebbe molto più datata, da attribuirsi addirittura agli antichi Romani o agli Egizi, che solitamente amavano festeggiare le future e nuove nascite.
Il termine shower è “moderno” e da intendersi come “pioggia di regali”, quelli che i genitori ricevono nel corso dell’evento. Il termine sembrerebbe essere stato coniato da Franz Schauer, argentiere newyorkese del XVIII secolo. Vedendo come le future mamme dell’Inghilterra vittoriana festeggiavano con le donne più vicine il lieto evento della prossima nascita, Schauer ebbe l’idea di vendere alle famiglie dell’upper-class newyorkese i propri lavori, proprio sfruttando il momento di questo evento.

Le 21 migliori idee regalo per il baby shower

Cos’è il baby shower?

La “doccia di regali” del baby shower è una festa che di solito viene organizzata da persone intime alla coppia dei neogenitori, come lo sono ad esempio le amiche della futura mamma o i novelli zii.
Il termine di “pioggia di regali” è riferita al fatto che, proprio durante la celebrazione i genitori ricevono una pioggia di regali per il nascituro.
Se come da tradizione comanda, è proprio durante questo evento che viene svelato il sesso del nascituro, tenuto segreto fino ad allora agli stessi genitori e custodito gelosamente dalla organizzatrice dell’evento o dagli amici strettissimi.

Sebbene questo evento in passato vedesse la presenza di un target esclusivamente femminile, oggi i baby shower sono davvero un grande evento per tutta la famiglia e gli amici, un momento per gioire tutti insieme e anche un po’ per “esorcizzare la paura del parto”, focalizzandosi maggiormente sull’idea del bambino.
L’idea di questo evento è comunque una maniera utile per ricevere quei doni che, ad esempio sono o meno in lista nascita, ma che contribuiscono ad ogni modo a formare il corredino di un neonato che verrà al mondo.
I baby shower, quindi, diventano una occasione intelligente per unire l’utile dei regali al dilettevole della festa.

Se deciderete di organizzare un party di questo tipo per il vostro bambino, quindi, ricordatevi di segnare una lista doni, evitando quindi doppioni e potendo avere invece tutto pronto per il giorno del lieto evento.

Il ruolo della mamma nei baby shower

Sicuramente è la madre la grande protagonista dell’evento: lei anche perché custodisce il bambino, un tesoro che cresce ogni giorno di più dentro il suo pancione. Il momento che si avvicina al parto è una delle fasi più delicate per ogni donna e futura mamma. Tante sono infatti le ansie, le paure e i dubbi che accompagnano i nove mesi di gravidanza, ma ancora di più quando si avvicina il momento della nascita.
Questo party, allora, diventa una occasione per poter stare vicino alla mamma, farle coraggio, circondarla di buon umore e, perché no, investirla di una pioggia di regali e allegria!

Come organizzare un baby shower party?

Di solito questo party viene organizzato dalla migliore amica della madre o da chi, comunque, la conosce molto bene. Anche la futura mamma può, volendo, organizzare la festa… possibilmente con l’aiuto dell’amica del cuore, che saprà come dirigere l’evento, senza però togliere “l’effetto sorpresa”.
E come ogni qualsiasi festa che si rispetti, va organizzata di tutto punto con decori, festoni, palloncini e abbellimenti degni dell’evento più strepitoso.
Tutto lo stile e i colori dell’evento giocheranno sui toni del rosa o dell’azzurro, qualora sia già noto il sesso del nascituro.
Ma nel caso in cui, invece, si volesse cogliere l’occasione di questo evento per comunicare pubblicamente se sta per arrivare un bimbo o una bimba, chi organizza la festa può “mettere un po’ di pepe” all’evento utilizzando entrambi i canonici colori, fino allo svelamento finale, dove ci sarà “un effetto sorpresa” che, tramite l’utilizzo predominante o del rosa o dell’azzurro, svelerà il sesso del bambino e della nuova vita in arrivo.

Quando organizzare il baby shower?

In linea di massima questa festa va organizzata dopo il quinto mese, proprio perché è più certo conoscere il sesso del nascituro. Molte famiglie, però, preferiscono organizzarla dopo l’ottavo mese. Diciamo che sono preferibilmente queste le due tappe principali da sottolineare anche con un baby shower.
Per questo evento un giorno vale l’altro, tranne che non si preferisca organizzarlo un fine settimana, per poter avere la presenza di tutti. Per lo stesso motivo è sempre meglio evitare feste programmate come Natale o Pasqua.
Un consiglio è però quello di organizzare l’evento verso l’imbrunire o anche a sera, così da poter valorizzare al massimo con luci, fuochi pirotecnici, fiocchi, effetti fumogeni colorati e volo di palloncini il momento in cui si svela il sesso del bebè.

Dove organizzare il baby shower?

Essendo un evento di tutto rispetto anche la location va scelta con cognizione di causa.
Tutto dipende dalla tipologia di festa che si vuole organizzare; dallo stile; dal numero degli invitati; dall’atmosfera che si desidera ricreare.

Si può optare per la casa dei futuri genitori, qualora si optasse per un evento “più intimo e ristretto”, ma c’è chi invece preferisce festeggiare “in grande”, facendo partecipare tutti gli amici e parenti, optando per uno spazio molto vasto come un locale, o una intera villa affittata per l’occasione.
La location sarà dettata chiaramente anche dalla stagione, che consentirà o meno spazi all’aria aperta. Così come un altro elemento di scelta anche il tipo di giochi e di intrattenimento che si vorrà offrire a tutti i partecipanti. Lo scopo dei giochi sarà quello di coinvolgere tutti i partecipanti in una serie di attività molto divertenti per trascorrere tutti insieme qualche ora di spensierata leggerezza ed allegria.
Tutto chiaramente dipende anche dal budget che si ha a disposizione!

La torta, i confetti e i regali ricordo da offrire agli ospiti

Un’idea molto apprezzata è inoltre quella di concludere l’evento con una torta scenografica a tema, che lasci anche un ricordo molto dolce del party, oltre a poter preparare eventualmente dei confetti per accompagnare i gadget degli ospiti come parte conclusiva della serata.

Si potrà decidere di fare piccoli doni a tema, che facciano ricordare nel tempo l’evento, oppure si potrebbe optare per regali personalizzati o realizzati a mano dalla stessa mamma o dalle amiche.

Anche in questo caso molto sarà il budget a fare la differenza!
Ecco qui a seguire alcune idee regalo e souvenir per i partecipanti che possibilmente vi torneranno utili.

  • Un sacchetto con dei biscotti fatti in casa, magari con una forma particolare;
  • una boccetta di sali da bagno profumati;
  • una candela;
  • una piantina grassa;
  • una bottiglietta di olio extravergine d’oliva aromatizzato.

Cosa non deve mancare ad un baby shower?

Ad un baby shower non si deve comunque mai arrivare a mani vuote e un regalo è assolutamente gradito. E se magari è già stata fatta una lista nascita dai novelli mamma e papà, allora scegliere cosa regalare può diventare complicato. Cosa regalare alla mamma per rendere questo giorno davvero unico ed indimenticabile? Vediamo allora qui di seguito una serie di consigli utili, per non farci cogliere di sprovvista o rischiare di restare a corto di idee.

Cosa si può regalare ad una futura mamma?

I regali sono una parte essenziale e più importante di ogni baby shower. Soprattutto le donne in dolce attesa, e specialmente se la prima gravidanza, possono attraversare momenti di profonda confusione, dove ogni esperienza provoca una emozione diversa. Gioia, ansia, dubbi e paure si alternano di continuo e accompagnano molte delle mamme in questa lunga avventura, che non finisce con il parto! Anzi!
Tra gli interrogativi “del dopo” ci sono quelli relativi a tutto il necessaire per il neonato.
Proprio per questo l’organizzazione della lista regali e un evento come questo possono venire in soccorso, completando, se non addirittura organizzando interamente il corredino del piccolo o della piccola di ogni necessità.
In circostanze come questa, spesso, si rischia poi di fare come regalo possibilmente accessori e prodotti molto teneri, ma parecchio inutili e, del resto, i futuri mamma e papà, soprattutto se alla prima gravidanza non hanno certo chiare possibilmente le necessità “pratiche” della nuova famiglia. Qual è allora il regalo ideale? Proprio per questo allora abbiamo selezionato una lista di possibili regali che, se vorrete, potrete tenere presenti per il vostro acquisto e sicuramente si riveleranno assolutamente utili, oltre ad essere anche teneri!

Che cosa si regala ad un baby shower?

Quando veniamo a conoscenza dell’arrivo di un bebè, la prima cosa a cui pensiamo immaginando un regalo è relativo all’abbigliamento. Se è vero che ghettine, tutine, bavaglini, scarpine e magliettine sono tra i prodotti più gettonati, e perché no anche utili, pur tuttavia non sono sempre l’ideale.
Un altro “errore” che spesso si compie, seppur in buona fede, è quello di concentrarsi esclusivamente sul regalo per un baby, dimenticando l’altra grande presenza dell’evento: la mamma!
Anche lei va festeggiata con un regalo senza ombra di dubbio e soprattutto in un momento così delicato della sua vita!
Così possibilmente la renderete felice, e più spensierata, con un ciclo di massaggi, oppure facendo come regalo un corso di yoga o di cucina, ma anche un kit di prodotti bellezza per viso e capelli, un accessorio, un album, per raccogliere i suoi ricordi attraverso le foto più belle, ma potrete anche optare per un prodotto come un gioiello o un ciondolo, oppure ancora la sua serie tv preferita!
Dipende molto da quanto si conoscano i gusti della neo mamma e da come avrete modo di coccolarla!
Perché comunque non cogliere la possibilità di un evento come questo per pensare ad un dono possibilmente più originale, o anche utile, possibilmente andando alla ricerca di qualcosa di valido sia per il bebè o anche per la sua mamma?
La prima cosa da fare, se ci si concentra solo su di un dono per il neonato, è possibilmente escludere che i neo genitori abbiano già alcuni articoli del corredo, magari perché alla seconda gravidanza. Poi accertarsi della presenza di una lista nascita, così da evitare possibili doni già fatti.
Appurati questi punti di partenza, avrete modo di poter scegliere, magari traendo ispirazione da questi articoli, perché idee regalo che faranno felici sicuramente sia mamma e sia papà.

Torna su