Box bambini

Menù della pagina

Dopo il cancelletto per bambini e il paracolpi antisoffoco per il lettino, bisogna prendere in considerazione l’acquisto di un box per bambini, uno spazio sicuro, in grado di coniugare comfort e sicurezza, per consentire al piccolo di giocare e divertirsi in piena tranquillità, dando anche ai genitori una boccata di aria nel disbrigo delle ordinarie faccende domestiche. In questo articolo trovate le recensioni di alcuni tra i migliori modelli selezionati.

Migliori 10 box per bambini

Dripex Box Bambini 127x127 cm, Recinto per Bambini Tessuto Oxford, box neonato con rete traspirante, 2...
265 Leggi le recensioni
Dripex Box Bambini 127x127 cm, Recinto per Bambini Tessuto Oxford, box neonato con rete traspirante, 2...
  • 🏆【La dimensione migliore per la...
  • 🏆【Materiali di alta qualità】Realizzati in...
  • 🏆【Design di visione completa】Il box per...
Box per Bambini Con Materassino 120 x 120cm | Recinto Per Bambini Con Tappeto | Box Neonato Centro di...
70 Leggi le recensioni
Box per Bambini Con Materassino 120 x 120cm | Recinto Per Bambini Con Tappeto | Box Neonato Centro di...
  • [Box con Materassino 120x120cm] Il nostro box per...
  • [Recinto per Bambini Con Tappeto Integrato] Il box...
  • [Box Neonato Centro di Attività] Le dimensioni...
HABOWN Box per Bambini 127 x 127cm - Box Recinto per Bambini Pieghevole con rete traspirante, Box Neonato...
  • ♣【Box per Bambini】Le dimensioni di...
  • ♣【Il tempo Libero dei Genitori】Per i...
  • ♣【Design a 360° con Ampia Visuale】Le...
Box per Bambini con Succhiatori, 150x180cm Recinto per Baby Tessuto Oxford 300D, Centro Attività per...
21 Leggi le recensioni
Box per Bambini con Succhiatori, 150x180cm Recinto per Baby Tessuto Oxford 300D, Centro Attività per...
  • 【Box per Bambini di Sicurezza con Ventose】 Le...
  • 【Materiale Robusto e Durevole】Il recinto del...
  • 【Grandi Box Sicuro per Bambini di...
Gupamiga Box per Bambini Sicurezza Barriera Giochi Protezione indoor outdoor con 14 pannelli(classic 12+2...
3.801 Leggi le recensioni
Gupamiga Box per Bambini Sicurezza Barriera Giochi Protezione indoor outdoor con 14 pannelli(classic 12+2...
  • 🏆MOM'S LIFESAVER: Mantieni il bambino al sicuro...
  • 🏆RESISTENZA ROBUSTA: piedini in gomma...
  • 🏆COPRE UNA GRANDE ZONA: è una grande quantità...
Mloong 150x150x68cm Box Bambini con Materassino, Recinto per Bambini, Box Neonato con Morbida...
  • ⭐ Nuovi miglioramenti - Per facilitare...
  • ⭐ Area di gioco extra large - Il box per bambini...
  • ⭐ Facile da pulire - Il grande box Mloong...
Fodoss 120x120cm Piccolo box recinto bambini neonato adatto per appartamenti, con 2 tiranti manuali,...
1.201 Leggi le recensioni
Fodoss 120x120cm Piccolo box recinto bambini neonato adatto per appartamenti, con 2 tiranti manuali,...
  • ⭐Il box da 47x47 pollici può ospitare 2 bambini...
  • ⭐L'assemblaggio del box per bambini è...
  • ⭐Il rivestimento superiore in tessuto espanso...
Deals Box per bambini giochi protezione indoor outdoor con 14 pannelli
  • Mantieni il bambino al sicuro nel centro di gioco...
  • Stai cercando uno spazio sicuro in cui far giocare...
  • Realizzato con materiali certificati e sicuri, è...
ZEEBABA Box per bambini, con materassino 120x120cm, modulare, pieghevole, grande per la casa
  • 🌙Questo box per bambini da 120*120 cm è ideale...
  • 🌙 Stabilire un'area dedicata all'animale...
  • 🌙 Valorizza il tempo trascorso a giocare da...
Fodoss box recinto morbido per bambini, neonato, 120x120cm, con Rete Traspirante Sui Quattro Lati e...
  • MISURA PERFETTA PER SPAZI LIMITATI: Il recinto per...
  • GARANTISCI LA SICUREZZA DEL TUO BAMBINO: Questo...
  • OTTIMO PER VIAGGI E PER L'ESTERNO: Il recinto per...

Come è fatto un box per bambini?

Il box per bambini è una struttura semplice, ma anche robusta e confortevole, necessaria a delineare uno spazio che funga da area giochi o da zona pisolino, dalla quale il piccolo non possa allontanarsi.
Un box è infatti formato da una parte inferiore, che funge da base, parallela al pavimento, e sulla quale adagiare il bambino.
La base del box è appoggiata sul pavimento con piedini o ruote che ne consentono un facile spostamento.
I laterali di questo box sono costituiti da una fitta microrete che permette una perfetta visibilità dall’interno e dall’esterno, ma impossibile da scavalcare o deformare.
Il bebè può quindi giocare tranquillamente con i suoi giocattoli preferiti all’interno di questo spazio.
Ogni box è generalmente dotato di gadget gioco e accessori, un pavimento gioco con tappeto multisensoriale, barra mordida superiore e maniglie di sostegno.
Insomma, tutto l’occorrente per tenere impegnato il piccolino in attività che servano a distrarlo e a rilassarlo.

Quali sono i materiali che costituiscono il box bambini?

La struttura portante può essere costituita di materiali differenti, ma di solito i più comuni sono metallo, resina, legno o plastica, per realizzare dei tubi che sono di forma piatta o tondeggiante, per evitare incidenti in caso di urti.

La struttura del box è ricoperta lungo tutta la sua dimensione dalla rete a maglie in cotone o poliestere, che risulta traspirante e molto elastica, contenendo il bambino da possibili cadute.

Questa rete garantisce una conformazione anti intrappolamento, pertanto il bambino non potrà né arrampicarsi e né incastrare dita, giochi o ciucci.

Il pavimento gioco può essere rigido, imbottito, oppure dotato di un tappeto multisensoriale, colorato, ricco di forme, texture differenti e capace di emettere suoni e rumori, così da stimolare sensorialmente il bebè e guidarlo verso un percorso educativo di scoperta del mondo.

Nonostante sia una spazio raccolto, colorato e accogliente, non tutti i bambini vivono bene questo accessorio per la sicurezza ed è per questo importante che i genitori siano bravi a “presentare” questo angolo giochi nella migliore delle maniere, dedicando tempo al piccolino e mettendo a sua disposizione i suoi giochi preferiti, punti di riferimento rassicuranti.
Un consiglio è anche quello, soprattutto nel caso delle prime volte, restare vicino al bambino possibilmente nella stessa stanza, mantenendo il contatto visivo.

Perché il box bambini è un accessorio sicuro?

Innanzitutto è la struttura che lo rende stabile, evitando che possa ribaltarsi provocando incidenti non voluti. La stabilità deve essere infatti non solo quella laterale ma anche frontale. Le maggiori case di articoli per l’infanzia, infatti, eseguono rigorosi test sulla qualità dei propri prodotti, prima di poterli immettere in commercio.

Un altro punto delicato è il corrimano, tra gli “spuntini preferiti” dei bambini. Il corrimano dovrà essere pertanto a prova di morsi, evitando che l’imbottitura possa fuoriuscire ed essere ingerita.

Un box sicuro inoltre deve avere una rete contenitiva robusta che possa impedire al bambino di arrampicarsi o deformarla in alcun modo, e le maglie della rete dovranno impedire che si possano incastrare giocattoli o le ditine.

I materiali inoltre devono essere assolutamente atossici e privi di ftalati, per evitare contatto con sostanza pericolose alla salute del bambino.

Da quando si usa il box per bambini?

Generalmente l’uso di un box è consigliato a partire dai 6 mesi, quando cioè i piccoli cominciano a stare seduti in autonomia e iniziano a sperimentare movimento e sensorialità per fare esperienza del mondo che li circonda.
Il tappeto multisensoriale, i giochini e le maniglie presenti come accessori diventano quindi elementi fondamentali per coadiuvare la crescita dei più piccoli.
Va fatta ancora una riflessione: i piccolini non vanno chiaramente “parcheggiati” in questo spazio. Se è verò che i box permettono ai genitori il disbrigo delle ordinarie faccende e le varie attività (ed è sacrosanto avere tempo per sè), dall’altro lato un box delimita parecchio lo spazio nel quale un piccolino possa gattonare per scoprire gli spazi e gli ambienti della casa.
Inoltre se questo accessorio per la sicurezza è fondamentale, a partire dai 6 8 mesi, è da escludere totalmente quando il bambino inizia a fare i suoi primi passi. Si sentirebbe in prigione e il rischio sarebbe quello di dargli solo un senso di profonda rabbia e frustrazione.

Il box bambini per lo sviluppo dell’indipendenza

I piccolini entro il primo anno di età compiono una marea di attività motorie e sviluppano sempre di più le personali abilità. Il box rientra a pieno titolo tra gli strumenti che incentivano l’autonomia dei piccoli.
Soli, infatti, con i propri giochi e gli stimoli sensoriali o le maniglie in dotazione, riescono a sviluppare un senso di indipendenza e consapevolezza sulle proprie capacità.
imparando anche ad auto intrattenersi a favore di uno sviluppo sereno e di un carattere autonomo.
I più piccoli imparano a girarsi da soli, alzarsi e mettersi in piedi, utilizzando gli anelli di sostegno lungo i bordi, così come afferrare i giochi e fare esperienza degli elementi presenti.

Ecco perché questo articolo resta ad oggi uno dei preferiti e uno tra i primi che va incluso in una lista nascita.

Quanto è la portata massima dei box?

Generalmente i box sono omologati per un peso massimo di 15 kg, quindi in teoria possono venire utilizzati fino ai due anni e mezzo di età, ma nulla vieta al bambino di avere questo suo spazio franco, per dedicare a sé stesso tempo anche dopo i 12 mesi. Tutto sta nel carattere e nelle esigenze del piccino. Esistono infatti dei box dotati anche di cerniera laterale, per consentire di entrare e uscire in autonomia, destinando del tempo al gioco o al riposo e altro all’esplorazione dell’ambiente esterno, fuori dal box.

Quanto pesa un box per bambini?

Un box per bambini di solito ha un peso che si aggira intorno agli 11 chili, ma esistono in commercio modelli con un peso più basso pari a 8 kg. Tutto dipende dall’utilizzo che si deve fare di questo accessorio, se da tenere in pianta stabile e fissa, o se siete una famiglia con tanti amici e parenti da andare a visitare e allora un box più leggero può rivelarsi anche parecchio pratico.

Come si può trasportare il box per bambini?

Talvolta può succedere, in base alle personali esigenze familiari, di dover spostare il box da una stanza all’altra o addirittura da una casa all’altra. Molte aziende di articoli per l’infanzia producono modelli con strutture pieghevoli dotati anche di borsa per il trasporto, così da agevolare il trasporto e caricare il box in macchina, senza dover necessariamente ricorrere a smontarlo e rimontarlo tutte le volte che lo si deve trasportare.

A volte il box per bambini può essere utile a far schiacciare un pisolino, trasformandosi in un vero lettino, a patto che tra gli accessori vi sia anche un materasso comodo e omologato per il modello.

Come si pulisce il box per bambini?

Quando si sceglie un box per il bambino, è importante guardare anche l’aspetto della sua igiene e pulizia. In casa il box può infatti raccogliere polvere, oppure il bambino può sporcarlo. Essendo quindi un articolo dove il bambino deve stare in tutta sicurezza, in questa deve rientrare anche l’igiene e tra le caratteristiche del box ci devono essere la comodità di utilizzo e la manutenzione.

Il box può essere facile da lavare, anche con un panno umido da passare lungo le sue superfici. Sarà possibile magari aggiungere un igienizzante per poter garantire una pulizia più approfondita. Soprattutto nelle zone dove il bambino appoggia le manine che può inavvertitamente portare poi alla bocca.
Il tappetino alla base deve garantire sfoderabilità e revovibilità, per una igiene veloce e semplice, e possibilmente lavabile in lavatrice a basse temperature, per non rovinare i colori e le texture.
Molti dei tappetini interni ai box sono veri e propri materassini, in grado di venire utilizzati dal bambino anche al di fuori del box stesso, ad esempio per permettere al bambino di giocare fuori dal box, sempre vicino ai genitori, ma libero di avere uno spazio maggiore per i suoi movimenti. Il tappetino del box, spesso multisensoriale, permette al piccolo di stimolare la sua sensorialità anche al di fuori del luogo raccolto di un box.
Tra l’altro questi materassini dati come accessorio del box fungono da morbido supporto esterno e proteggono il bambino dal freddo del pavimento.

Quanto costa un box per i bambini?

Il prezzo di un box può oscillare e di parecchio all’interno di una forbice che va da un minimo di circa 50 euro fino ad un massimo di 150 euro.
La marca può essere un fattore discriminante nel prezzo, ma così anche gli accessori del box, quindi la presenza di un materassino sfoderabile o meno, un tappetino polisensoriale, le barre e le maniglie presenti, le giostrine e gli accessori dati come corredo del box stesso o anche i materiali, le dimensioni del box.

Tutto dipende anche da quello che sarà l’utilizzo di un box per il bambino, se cioè servirà per intrattenerlo più a lungo, durante le faccende domestiche, o per stimolare la sua autonomia e il gioco, o se sarà un accessorio indispensabile durante le trasferte dai nonni.