Guida all’acquisto di una casetta per bambini

Vi sono diversi giocattoli presenti nel mercato di diverse misure, aventi differenti tipi di funzionalità: vi sono ad esempio i giocattoli adatti allo sviluppo di capacità linguistiche, cognitive, etc.
In particolar modo, si deve prestare attenzione allo sviluppo della creatività del bambino, di qualsiasi età; infatti, ogni bambino ha delle fasi di sviluppo a seconda della sua età (seppur queste non siano statiche), e ogni giocattolo è adeguato ad una determinata età, sia per motivi di sicurezza sia per motivi di capacità. Infatti, un bambino di pochi mesi non potrà propriamente interiorizzare lo scopo di un giocattolo appartenente ad un bambino di quattro anni.

1
FEBER- Fantasy House Casetta da Gioco, Tradizionale, Grande,...
Bellissima Casetta con porta apribile; Colori luminosi; Resistente alla luce del sole ed al cambio di temperatura
2
Smoby Casette Casetta Neo Jura Lodge 2 anni 7600810500
Nuova casetta jura lodge con possibilità di modularla con diversi accessori; Trattamento anti uv per garantire la...
3
Feber - Casa Giocattolo Multi-Activity House 6In1, 800012606
Per bambini da 3 anni; Misure del prodotto piegato: 142 x 85 x 124 cm e aperto: 233 x 133 x 124 cm
−4%
4
GRAND SOLEIL, Casamia, casetta da Giardino in Resina, in...
Dimensioni: 130 x 106 x 115 cm (l x p x h).; 100% priva di idrocarburi policiclici aromatici (PAH).
10
Homfu Tenda Casetta per Bambini e Bambine per Campeggio Esterno...
【Un Design Unico】La Tenda per bambini è stata realizzata con un fantasioso motivo

Un giocattolo che in particolar modo stimola la creatività, la fantasia di un bambino è la casetta adatta a lui. Solitamente le casette vengono riposte nel giardino, ma se si ha una capienza adatta all’interno della propria residenza, è anche possibile porla all’interno. In entrambi i casi, il bambino riuscirà a partire da piccoli particolari per poi creare una propria storia, ed inventare un singolare gioco di ruolo.
I giochi di ruolo derivano dalla realtà in cui vive, da cosa osserva: grazie a queste esperienze, il bambino riuscirà a giocare e riprodurre determinati ruoli nella sua piccola casetta, grazie anche al supporto dei giocattoli all’interno di essa.
Infatti, le casette sono tipicamente adatte ai bambini più grandi, che possono interiorizzare meglio il proprio gioco e la loro capacità creativa: esistono però diversi tipi di casette, e quindi ve ne sono anche quelle più adatte ai più piccoli.

Materiali adatti alle casette per bambini.

Le casette per bambini sono costituite principalmente da due materiali: plastica e legno. In particolar modo, le casette da porre all’esterno della propria casa devono avere dei materiali resistenti alle intemperie e ai raggi UV, al fine di proteggere la salute del bambino stesso. I materiali più comuni per la costruzione di casette per bambini sono:

Legno: è un materiale ottimo se si pensa di voler educare il proprio con giocattoli naturali oltre ad essere resistente. Purtroppo però, è anche un materiale che necessita di continua manutenzione, soprattutto se posto all’esterno dove può essere attaccato da insetti. Se si vuole una casetta resistente allo stesso modo e che non necessita di alcun tipo di manutenzione, allora si deve optare per il materiale più comune utilizzato per la creazione delle casette, nonché la plastica;</li>
Plastica: è un materiale resistente tanto quanto il legno e facile da disinfettare dopo l’uso. Vi sono tantissime fantasie e colori disponibili nel mercato.
Tessuto o cartone: queste casette sono esclusivamente adatte all’interno della propria casa, e possono essere create senza troppi sforzi, seppur siano facilmente distruttibili. Hanno però come vantaggio la scarsa possibilità che un bambino, in seguito ad una caduta o urto, possa farsi male.

Sicurezza delle casette.

Le casette per bambini sono dotate di alcune norme di sicurezza ben specifiche, e a cui dover prestare attenzione per garantire una sicurezza massima al proprio figlio:


Capienza della casa: si deve assolutamente prestare attenzione all’età minima per l’utilizzo della casetta e di eventuali giocattoli extra compresi, e infine della capienza massima di bambini in quello spazio;
Pezzi d’assemblaggio: per ogni volta che si assembla la casetta, è necessario assicurarsi che tutti i pezzi siano stati assemblati così da evitare che la casa, in seguito ad un urto, possa separarsi dal pezzo urtato;
Pezzi tondeggianti: qualsiasi pezzo interno o esterno alla casa non deve presentare spigoli, non deve essere appuntito, bensì tondeggiante e lisci;
Materiale resistente: come anticipato prima, i materiali delle casette (soprattutto quelle esterne) devono essere a prova di agenti atmosferici o raggi UV.

Interno delle casette per bambini.

Per creare un ambiente interno alla casetta confortevole e che soprattutto sia sicuro per i propri figli, si possono utilizzare tappetini o oggetti in stoffa che si possono lavare in lavatrice oppure a mano.
Inoltre, possono essere inseriti accessori quali: palline, pareti divisorie (se si dispone di una casetta abbastanza grande), tappeti e tendine. Questi accessori sono per lo più adatti a casette per bambini dell’interno casa, mentre in quelle esterne vi sono tipi di accessori, quali: tunnel, scivoli, staccionate o altalene.
Questi accessori sono degli optional e, tipicamente, se si ha una casetta notevolmente accessoriata e costituita da scivoli o altalene, si consiglia di fare il controllo di queste attrezzature almeno una volta all’anno.

Seppur la casetta sia adatta sia a bambine che bambini, ovviamente ciascun infante ha una propria personalità e sviluppo cognitivo: è quindi consigliato comperare la casetta adatta a lui, con gli accessori che più potrebbero stimolare la sua creatività e crescita, tenendo pur sempre conto delle norme di sicurezza di ciascun prodotto comperato. In tal modo, sarà possibile tenere sotto controllo il proprio bambino e le attrezzature da lui utilizzate.

Lascia un commento

Torna su