Cancelletti per bambini

Menù della pagina

Quando si hanno dei bambini in casa, in ogni angolo si possono nascondere pericoli e insidie per la loro sicurezza. Scale, stanze con oggetti pericolosi, camino, accesso al giardino e tanti altri luoghi possono trasformarsi in zone, dove è facile causare infortuni domestici.

Proprio per questo è importante rendere la casa un luogo sicuro, onde evitare di dover rinchiudere i bambini nella loro cameretta. Solo così possono crescere tranquilli e al riparo da possibili incidenti e a prova di bebè.
Proprio per questo l’installazione del cancelletto per i bambini si rivela spesso la soluzione ideale.

cancelletto bambini

Cosa sono i cancelletti per bambini?

Essere genitore è l’avventura più importante della vita. Il bebè assorbe ogni istante delle giornate di mamma e papà, che devono riprogettare le loro vite in funzione della piccola creaturina che dipende da tutto e per tutto da loro.
Il tema della sicurezza diventa allora il primo pensiero per la salvaguardia dei bambini, soprattutto quando da piccoli iniziano a muovere i primi passi e ogni cosa può attentare alla loro incolumità.
Questo è il momento giusto, allora, tra i sei mesi e i due anni, per fare uso di barriere per la sicurezza come il recinto per bambini e i cancelletti. Sono accessori per la sicurezza domestica, che riescono a delimitare uno spazio, rendendolo circoscritto e sicuro, o separano ambienti potenzialmente pericolosi, limitandone l’accesso.

Dove e come va installato il cancelletto?

Il cancelletto serve sostanzialmente a circoscrivere una zona all’interno di un ambiente o ad impedire l’accesso ad aree della casa pericolose. Ma la forza di questo accessorio per la sicurezza sta nel fatto che mamma e papà hanno sempre i loro bambini a portata di mano e soprattutto di occhio!
I genitori, infatti, possono continuare a svolgere in casa le loro attività quotidiane e mantenere il contatto visivo con i piccoli, liberi di muoversi e giocare, ma sempre al sicuro.

Chiaramente un cancelletto non deve sostituire la presenza vigile dei genitori, ma indubbiamente può permettere loro un approccio più rilassato nel rapporto del bimbi con l’ambiente.

Un cancelletto può venire installato per limitare gli accessi a:

  • stanze pericolose in generale;
  • cucina;
  • sgabuzzino;
  • balconi, terrazze e verande;
  • scale interne;
  • corridoi;
  • bagno;
  • stufe e caminetti;
  • forno e fornelli della cucina;
  • accesso al bagno;
  • spazi esterni e giardini.

Il cancelletto è un accessorio preventivo per gli infortuni, soprattutto quando i bambini sono molto piccoli e quindi più esposti ai pericoli dell’ambiente, tra tutti le scale. I bimbi tra uno e due anni sono quelli statisticamente più colpiti da incidenti in casa.
E questo non solo per assenza del cancelletto, ma anche, in alcuni casi, per una cattiva installazione di questo accessorio per la sicurezza.

Proprio per garantire la corretta installazione del cancelletto, è importante fissare il cancelletto nel modo corretto e secondo le indicazione dell’azienda madre, verificando che il fissaggio a una parete o ringhiera sia stato fatto nella maniera adeguata.
Verificare inoltre che il cancelletto sia sempre chiuso e integro in ogni sua parte, senza la presenza di aperture.

Preferite sempre cancelletti non a pressione collocati tra i muri, perché facili da far cadere.
Non utilizzare più il cancelletto per bambini, dopo i due anni di età, perché i bambini riescono con facilità a scavalcarlo o aprirlo.

Quando acquistare un cancelletto per bambini

La maggior parte dei cancelletti per bambini sono testati per la fascia di età che va dai 6 ai 24 mesi.
Quindi è proprio in questo periodo, quando il piccolo inizia a gattonare e a dare i primi passetti, che conviene attrezzarsi per rendere le aree di casa sicure il più possibile.
In questa maniera è possibile lasciare liberi i bambini nella loro scoperta del mondo, senza che l’ansia si scateni nelle mamme!

Cancelletti per bambini: quali tipologie esistono

In commercio si trovano diverse tipologie di cancelletto per bambini e differiscono per alcune caratteristiche di cui è bene tenere in considerazione, prima di effettuare l’acquisto.
Quando si decide di acquistare questo accessorio per la sicurezza, la prima domanda che i genitori devono porsi è in quale aree della casa sarà necessario un cancelletto per bambini.
In base alla risposta sarà anche più semplice la scelta.

Il cancelletto viene classificato in base a:

A. Tipologia di apertura

B. Sistema di montaggio

C. Materiali di costituzione

Miglior cancelletto per bambini

Munchkin Maxi Secure Cancelletto di Sicurezza per Bambini, Barriera in Metallo per Scale e Vani Porta,...
  • CANCELLETTI PER SCALE MUNCHKIN: Cancelletto di...
  • FACILE DA INSTALLARE: Grazie al fissaggio a...
  • VERSATILE: Progettato come cancelletto fondo scala...
Safety 1st Easy Close Metal Cancelletto di sicurezza in metallo per bambini, porte, scale, vani con...
  • CANCELLETTO DI SICUREZZA PER BAMBINI compatibile...
  • FACILE DA USARE: questo cancelletto per bambini si...
  • RAPIDO E SEMPLICE DA INSTALLARE: Il telaio a forma...
Safety 1st Wallfix Cancelletto estensibile di sicurezza per scale e porte, cancelletto per bambini e cani...
  • CANCELLETTO PER BAMBINI ESTENSIBILE E REGOLABILE:...
  • NESSUNA PROLUNGA NECESSARIA: regola facilmente la...
  • FACILE DA INSTALLARE E DA RIMUOVERE: i pannelli...
Safety 1st Easy Close Metal Cancelletto di sicurezza in metallo per bambini, porte, scale, vani con...
  • CANCELLETTO DI SICUREZZA PER BAMBINI compatibile...
  • FACILE DA USARE: questo cancelletto per bambini si...
  • RAPIDO E SEMPLICE DA INSTALLARE: Il telaio a forma...
Hauck Cancelletto di Sicurezza per Bambini Open N Stop KD incl. Estensione da 21cm - Cancelletto per...
  • MONTAGGIO FACILE: il cancelletto estensibile si...
  • SICURO: il cancelletto bambini ha un doppio...
  • ESTENSIBILE: il cancelletto scale per bambini può...

Tipologia di apertura del cancelletto per bambini

Tra le tipologie di cancelletti per bambini, in base al sistema di apertura distinguiamo i seguenti modelli.

Il cancelletto fisso è un accessorio permanente, dotato di sistema di fissaggio con viti al muro ed è destinato a restare nel tempo. Meglio optare per questa tipologia se il piccolo ha raggiunto i sei mesi di età e si intende tenere questo accessorio per i successivi diciotto mesi.

  • Il cancelletto a pressione si fissa con un meccanismo a pressione direttamente nei telai delle porte. Questa è una soluzione facile nel montaggio, ma momentanea.
  • Il cancelletto a ringhiera è la tipologia più utilizzata in casa. Può essere fissato con viti o a pressione e consente l’apertura è agevolata da una piccola porticina che consente al bambini di entrare e uscire.
  • Il cancelletto a soffietto non ha inferriate, bensì pannelli che si richiudono “a fisarmonica” e permettono l’apertura scorrevole. Il limite di questa tipologia però è nella mancanza delle inferriate, che sono in verità le uniche a consentire un contatto visivo.
  • I cancelletti per caminetti o stufe hanno una diversa perché devono delimitare una zona più grande, dovendo circoscrivere l’ambiente da pericoli voluminosi, quali per l’appunto fonti di calore come i camini. Generalmente sono tutti modelli certificati e con garanzie omologate a livello europeo.

I sistemi di montaggio del cancelletto per bambini

A seconda del sistema di montaggio, distinguiamo i cancelletti come:

  • a pressione se la loro installazione è rapida e semplice, attraverso un meccanismo a pressione sulle porte. Ideale per una soluzione momentanea e per separare ambienti. In questa maniera, infatti, non sarà necessario eseguire il fissaggio alle pareti tramite viti, ma basterà bloccare il dispositivo all’interno del telaio delle porte dove verrà installato;
  • a vite se si desidera una soluzione ad installazione più duratura e robusta nel tempo che possa dare una mano. Qui occorrono viti, tassello e trapano per il fissaggio del cancelletto. Una soluzione che va ponderata solo se si desidera lasciare il dispositivo per molto tempo.

Tipologia di materiali del cancelletto per bambini

I materiali impiegati per i cancelletti generalmente sono il legno, il nylon, la plastica e il metallo.
I cancelletti in legno sono sicuramente molto apprezzati, per via della naturalità della materia con cui sono costituiti. Il legno, naturale o trattato, risulta per altro bene inseribile in ogni tipologia e stile di arredamento.

I cancelletti in nylon, per via del tessuto a rete risultano molto pratici, leggeri e morbidi, evitando possibili urti con gli altri materiali rigidi che possono costituire questo dispositivo per la sicurezza. Sono l’ideale per il trasporto da un ambiente all’altro o da una casa all’altra.

I cancelletti in plastica sono molto pratici, lavabili e igienizzabili, leggeri e possono venire forniti in più colorazioni, per armonizzarsi perfettamente con il resto della casa o del singolo ambiente. Generalmente di grandi dimensioni possono recingere un’intera zona della casa.

I cancelletti in metallo sono realizzati generalmente in ferro, acciaio o alluminio e risultano quindi particolarmente robusti e resistenti nel tempo. Di contro sono certamente i più pesanti della tipologia.

Esistono comunque tipologie miste, realizzate in legno e alluminio, o alluminio e tessuto, o plastica e nylon e altre varianti, così da poter corrispondere meglio a tutte le specifiche esigenze di uso e di arredo.

Le dimensioni del cancelletto per bambini

I cancelletti sono strutture solitamente fisse, ma in alcuni casi possono essere acquistati anche i modelli modulari. Quindi è possibile acquistare i moduli aggiuntivi per estendere le loro dimensioni e realizzare recinzioni più estese, in base alla zona che si vuole delimitare e alla funzione che il recinto deve avere.
La loro altezza normalmente essa deve essere compresa tra i 50 e i 70 cm, anche se esistono modelli che superano il metro.
La scelta del tipo varia a seconda delle esigenze personali e dell’età dei bambini.
L’offerta sul mercato è parecchio vasta e offre moltissime tipologie di elementi fissi o modulari e di altezze standard, ma questo non esclude la possibilità di far realizzare dei cancelletti “su misura”, così da corrispondere in maniera più puntuale alle specifiche singole esigenze.

Aspetti da considerare quando si acquista un cancelletto per bambini

Quando si acquista un cancelletto per bambini vanno fatte alcune considerazioni.
Una prima riflessione va fatta sull’aspetto della sicurezza e della solidità, proprio in funzione al ruolo che questi dispositivi devono avere, rendendo sicure tutte le aree della casa.

Questo vorrà dire leggere bene anche se il prodotto sia conforme ai requisiti europei sulla sicurezza.
Poi vanno controllate le aperture e le chiusure, pratiche e facili per il genitore, ma devono garantire protezione ai bambini, quindi non vanno aperti da questi ultimi, proprio per scongiurare possibili incidenti.

Valutate anche l’aspetto della posizione in cui il cancelletto sarà installato: se per separare ambienti o per delimitare aree giochi, o per evitare incidenti con camini e stufe. Ogni situazione richiede anche un cancelletto specifico.
Regolatevi, quindi, anche se acquistare un cancelletto fisso o uno modulare ed estendibile e la tipologia del materiale.


Comprendete bene anche l’uso che ne vorrete fare. Se i bambini sono molto piccoli conviene sempre utilizzare cancelletti fissi a vite e non removibili facilmente, per garantire sicurezza maggiore e robustezza.


Ma se vi trovate spesso a portare i bambini dai nonni, allora un cancelletto a pressione, removibile e leggero da trasportare, sarà per voi l’ideale.
Quando si acquista un cancelletto, valutate anche il manuale d’uso e montaggio, perché se doveste installare male il vostro dispositivo, non riuscirete a fornire una giusta sicurezza ai vostri bambini, esponendoli a rischi e incidenti domestici. Il cancelletto va comunque sempre controllato, per essere sicuri del montaggio effettuato e della sua durata nel tempo.

Un aspetto non indifferente è il prezzo: i vari modelli in commercio partono da 20 euro fino a raggiungere e superare i 500 euro per la fascia alta. In linea di massima il prezzo medio è all’incirca di 70-100 euro.

Il cancelletto va fornito con tutti gli accessori per il montaggio e deve essere realizzato con materiali di qualità, non tossici soprattutto, robusti e resistenti. Proprio per questo è sempre meglio optare per modelli dei brand famosi e specializzati nel mondo dell’infanzia