Ecco le recensioni del miglior tiralatte per mamme con nenonati

Madenal tiralatte

MADENAL Tiralatte Manuale Natural Set con Cuscinetti...
17 Recensioni
MADENAL Tiralatte Manuale Natural Set con Cuscinetti...
  • EFFICIENTE - La tecnologia a 2 fasi e un cuscino morbido con 5 petali testurizzati aiuta a pompare più latte in meno tempo.
  • COMFORT - Puoi scegliere tra 2 impostazioni di potenza di aspirazione e 2 misure di cuscini per massaggi per trovare quello che è meglio per te. Ha...
  • FACILE DA ASSEMBLARE E PULIRE - Il tiralatte ha un design semplice con poche parti che possono essere facilmente assemblate, utilizzate e pulite. Si puo'...

Medenal è un tiralatte manuale che combina un insieme di caratteristiche molto innovative e convenienti rendendolo un utile strumento per una mamma. Il kit si compone di una comoda borsetta nel quale riporlo e una serie di elementi aggiuntivi oltre ovviamente allo strumento. La semplicità è uno degli elementi base, dato che non solo il prodotto è facile da usare ma al contempo è stato strutturato in modo da essere estremamente pratico, dato che la tecnologia su cui si basa è quella di un sistema di aspirazione a due fasi, con cinque morbidi petali che contribuiscono in modo molto conveniente a pompare il latte. Il procedimento è anche molto confortevole. Sono previste due tipologie di aspirazioni a cui si affianca anche due misure di cuscini che aderiscono al seno, in modo da poter trovare la misura più adatta. Lo strumento non solo è leggero, ma anche molto ergonomico, con un impugnatura che permette di eseguire l’operazione in maniera tranquilla e senza nessuna forma di affaticamento. Un tappo e il biberon incorporato rendono il procedimento immediato. Basta successivamente attaccare il ciuccio per poter utilizzare il latte. Molto semplice da montare così come è facile da pulire dato che ogni elemento è staccabile. Il costo si aggira sui 23€.

Doppio tiralatte

Tiralatte Elettrico e Automatico con Funzione Massaggio e Memoria...
135 Recensioni
Tiralatte Elettrico e Automatico con Funzione Massaggio e Memoria...
  • MODALITÀ AUTOMATICA - Inizia con la modalità massaggio, che aiuta a stimolare la secrezione del latte e passa gradualmente alla fase di pompaggio. Permette...
  • 16 LIVELLI E FUNZIONE MEMORIA - I livelli di pompaggio del tiralatte possono essere regolati con facilità. I livelli di regolazione vanno dal livello 1 al 16....
  • SUPER SILENZIOSO - Grazie all'ausilio di materiali solidi, il rumore del motore viene tenuto sotto i 50dB. È appena più rumoroso di un sussurro e sappiamo che...

Tiralatte doppio, che permette in brevissimo tempo di prendere il latte da ambedue i seni. Il suo design è molto funzionale, dato che può essere utilizzato sia singolarmente, quindi aspirando solo da un seno, sia in contemporanea, utilizzandolo per tutte e due. Il sistema è semplice da utilizzare e molto intuitivo. I cuscinetti sono comodi da indossare e al momento dell’accensione è previsto un sistema di massaggio in modo da stimolare la fuoriuscita del latte in maniera delicata, rendendo anche molto piacevole l’allattamento. Il motore è racchiuso in una pratica scatolina,poco ingombrante con un touchscreen intuitivo grazie al quale è possibile regolare non solo le differenti forme di aspirazione dei due tiralatte ma anche le velocità. Si parte da 1 fino ad arrivare a 16 livelli di intensità. È prevista una funzione memoria che permette di registrare le preferenze di aspirazione in modo da far risparmiare anche del tempo. La tecnologia non è l’unico elemento che caratterizza questo prodotto, dato che il motore è molto silenzioso e inoltre la batteria ha una lunga durata che può essere ricaricata con un semplice cavo usb in pochissimo tempo. Il costo si aggira intorno ai 59 euro.

Chicco Natural Feeling

Chicco Natural Feeling Tiralatte Manuale, Confortevole e Veloce,...
109 Recensioni
Chicco Natural Feeling Tiralatte Manuale, Confortevole e Veloce,...
  • Tiralatte manuale pratico, confortevole e delicato
  • Estrazione del latte facile con Chicco System
  • Maniglia ergonomica per il comfort

La Chicco, ha posto molta attenzione al confort e alla naturalità di questo prodotto. Il tiralatte natural feling, fa sembrare l’operazione quanto più spontanea e delicata possibile. La sua struttura è ergonomica, con un manico che permette di effettuare l’aspirazione in maniera manuale e senza nessuna fatica. Il sistema creato dalla casa ideatrice, specializzata nei prodotti per mamme e bambini, prevede una campana in silicone molto morbida che si adatta in maniera estremante efficace alla conformazione di ogni forma di seno. Grazie a tale strumento è possibile aspirare il latte in pochissimo tempo. È’ molto semplice da montare e la tettarella inclusa nella confezione rende il suo utilizzo immediato una volta recuperato il latte. Il costo si aggira sui 33€.

Medela Swing

Medela Swing Tiralatte Elettrico Singolo
674 Recensioni
Medela Swing Tiralatte Elettrico Singolo
  • Tiralatte elettrico singolo per uso quotidiano
  • Supporta l'allattamento con il tiralatte Medela pluripremiato confortevole per te
  • Facile da pulire

Medela Swing è un tiralatte elettronico appartenente alla gamma di prodotti per estrazione del latte della casa Medea, conosciuta non solo per la professionalità ma anche per la praticità dei suoi strumenti. È un tiralatte singolo, collegato a un comodo apparecchio elettronico che regola le varie forme di aspirazione. Può essere utilizzato collegandolo alla corrente elettrica o sfruttando le sue batterie. Molto leggero e pratico da trasportare, combina la tecnologia innovativa del sistema phase expression con quella di una confortevole struttura che si adatta ad ogni tipologia di seno. Sarà possibile effettuare l’estrazione del latte in maniera manuale oppure automatica. La particolarità di questo strumento è quella di aver riprodotto in modo identico i movimenti brevi e quelli più lunghi e intensi del bambino attaccato al seno. Al momento dell’accensione, l’aspirazione avviene quindi al fine di stimolare la fuoriuscita di latte per poi proseguire con un estrazione che è rapida e confortevole. Lo strumento è anche molto pratico grazie alla base su cui poggiarlo una volta conclusa l’operazione. Il costo si aggira sui 128€

Philips Avent

Philips Avent SCF332/01 Tiralatte Elettrico con Cuscinetti...
82 Recensioni
Philips Avent SCF332/01 Tiralatte Elettrico con Cuscinetti...
  • Scegli l'impostazioni che preferisci - 3 impostazioni di estrazione e 1 modalità di stimolazione
  • Posizione più confortevole - siediti comodamente e rilassati durante l'estrazione (senza bisogno di chinarti in avanti)
  • Morbidi cuscinetti massaggianti - donano una sensazione di calore sulla pelle, stimolando in modo delicato la produzione naturale di latte

Il tiralatte Avent è uno strumento che combina un estetica semplice e accattivante con una tecnologia molto innovativa. È elettronico, e permette di effettuare questa operazione in modo molto confortevole e comodo senza bisogno di sporgersi in avanti, ma rimanendo nella posizione che maggiormente si preferisce. I cuscinetti sono morbidi e si adattano a qualunque forma di seno.

Al momento dell’accessione attraverso un leggero massaggio riproducono la suzione del bambino stimolando la fuoriuscita del latte.

È molto pratico da usare, dato che una volta avviato il sistema sarà possibile regolare le fasi di aspirazione con tre diverse modalità ad intensità differente, in modo da poter effettuare l’aspirazione in maniera rapida e confortevole. Il motore è piccolino e molto facile da trasportare. Include all’interno della confezione una tettarella per l’allattamento naturale. Il costo si aggira sui 96€.

 

Quando usare i ltiralatte

Il tiralatte è uno strumento molto utile e in alcuni casi anche molto importante. Ci sono ovviamente dei casi in cui il suo utilizzo è più indicato ma sicuramente ogni futura mamma farebbe bene a procurarsene uno anche solo per comodità.
Passiamo a considerare i casi in cui il suo utilizzo diventa indispensabile o quantomeno utile.
Se il bambino riesce ad attaccarsi al seno subito e senza aver alcun problema di suzione il tiralatte diventa chiaramente secondario ma in questo caso può diventare comunque molto utile se , ad esempio , la mamma produce molto latte; in tal caso anziché creare dei fastidiosi e dolorosi ingorghi di latte è bene tirare il latte e metterlo via per le emergenze. Il latte materno si può conservare con facilità, si può anche congelare quindi nulla andrà sprecato . Considerando che il latte materno si può utilizzare anche per il bagnetto del neonato e per curare sederini arrossati o irritazioni varie, non temete di sprecare il latte congelandolo; sicuramente vi risparmierete fastidio e dolore e vostro figlio potrà usufruire dei benefici del vostro latte per ogni sua necessità.
Un’altra variante da considerare , poiché oggi giorno riguarda praticamente tutte le mamme, è il rientro a lavoro.
Purtroppo dopo qualche mese dal parto ogni mamma è richiamata al suo dovere lavorativo. In questo caso , soprattutto se i turni sono lunghi, tirare il latte diventa assolutamente risolutivo per non privare il nostro bambino di un alimento così importante, nonché il suo preferito in assoluto.
Tirare il latte con regolarità prima di andare al lavoro per poi farlo somministrare al bambino in un biberon dalla nonna, dal papà o da chiunque se ne occupi, è una buona e sana soluzione, magari in questo caso sarebbe assolutamente indicato quando si è a casa, far attaccare comunque il piccolo al seno; questo per 2 importantissime ragioni: la prima per il bisogno di contatto madre- figlio che è indispensabile per entrambi, anche perché smettere di punto in bianco sarebbe un autentico trauma e la seconda è per continuare ed aumentare la produzione del latte che altrimenti, se non sollecitato dallo suzione del bambino, potrebbe tendere ad andar via.
Un caso in cui invece diviene indispensabile e necessario l’uso del tiralatte è quello in cui il vostro bambino per ragioni fisiologiche non riesca ad attaccarsi al seno per succhiare autonomamente. I casi in cui un bambino deve essere allattato al biberon oppure alimentato con un sondino.

Ad esempio in caso di parto prematuro può accadere che il bambino non sia abbastanza maturo per la suzione o semplicemente sia troppo piccolino per cui, per debolezza, potrebbe dover essere aiutato con il biberon . Nei casi un pò più gravi i bimbi prematuri devono passare del tempo, un periodo più o meno lungo in incubatrice e , se seriamente prematuri, dovranno essere alimentati con un sondino. In questi casi il tiralatte diventa veramente fondamentale sia per la mamma che per il bambino; per la mamma perché non avendo raggiunto il termine della gravidanza probabilmente il fisico ancora non è predisposto alla montata lattea o alla sua produzione. In questo caso il tiralatte sarà uno strumento essenziale in quanto andrà a sostituire la suzione del bambino fino a stimolare la produzione di latte così da poterla mantenere attiva fin tanto che il bambino non sarà in grado di attaccarsi da solo; e intanto, con questo aiuto sarà possibile raccogliere quel latte, così importante per il bambino, che gli verrà poi somministrato tramite sondino o biberon.

Sarà fondamentale anche per il bambino in quanto, per un prematuro il latte materno è vero e proprio oro liquido, un elisir vitale che gli permetterà di crescere più in fretta e più forte, anche grazie a quegli anticorpi materni che gli verranno trasmessi attraverso il latte; per cui ogni goccia farà la differenza.

Il tiralatte è un accessorio veramente utile e sarà importante scegliere il modello giusto e prediligere, in base alle necessità, il modello manuale piuttosto che elettrico. L’ importante è fare una scelta oculata che permetta di vivere questa azione non come un fastidio o una incombenza spiacevole, ma come l’enorme risorsa, utile e comoda, che realmente rappresenta.

Come usare il tiralatte

Come si usa il tiralatte?
Per prima cosa bisogna lavarsi le mani con acqua e sapone e cosa fondamentale è tenere il seno caldo (facendo una bella doccia calda o più semplicemente degli impacchi). Bisogna essere rilassate e inziare a tirare in modo graduale: all’inizio l’intensità sarà minima, si aumenterà via via.

Se il latte non defluisce la mamma deve mantenersi rilassata, bisogna portare pazienza. Di latte, nei primi periodi di uso del tiralatte, non ne uscirà molto quindi non appena non si vedranno più goccioline fuoriuscire dal seno si può interrompere tranquillamente per evitare dolori.
Con pompaggi frequenti si aumenterà la produzione del latte, tenetelo a mente. E’ necessario quindi tirare il latte dalle sei alle otto volte al giorno producendo giornalmente almeno 700 cc di latte.
Altra cosa fondamentale: la sessione di tiraggio del latte non deve durare molto anzi, è consigliabile non superare i 15 minuti per evitare appunto di andare a stressare i tessuti sensibili del seno e conseguenti dolori.

Quando si usa il tiralatte?
Sarebbe meglio usare il tiralatte la mattina o dopo 1 o 2 ore dalla suzione.
E’ bene iniziare in anticipo a tirare il latte così da fare una vera e propria scorta da lasciare al bambino quando la mamma non sarà presente. Il latte prodotto poi si può riporre in comode porzioncine da congelare e da usare quando servono. Si consigliano porzioni da 50 ml così da evitare sprechi inutili di latte.

Come pulire il tiralatte

L’igiene del tiralatte è molto importante per la prevenzione di infezioni e lo sviluppo di batteri e germi che potrebbero causare spiacevoli irritazioni. Qualsiasi sia il modello acquistato, è bene leggere con attenzione le istruzioni d’uso, per evitare di danneggiare le parti più delicate che compongono il tiralatte.

Oggi, in commercio, si trovano tiralatte manuali e tiralatte elettronici. In entrambi i casi, ci sono parti che si possono pulire e disinfettare e altre che, invece, non si possono lavare in modo approfondito.
Le parti meccaniche, sia elettroniche, sia manuali, infatti, sono quelle più difficili da mantenere pulite e sarebbe meglio non entrassero mai a contatto con il latte materno o l’acqua, per non comprometterne il funzionamento.
Per pulire un tiralatte elettronico, quindi, basta detergere le superfici esteriori con un panno od una spugna umida, o appena imbevuta di detergente senza risciacquo.
In caso, invece, di un tiralatte manuale, è comunque bene che il meccanismo non entri in contatto con alcun tipo di liquido, per evitare depositi di calcare o di zucchero che potrebbero causare un malfunzionamento del tiralatte. Anche in questo caso, si consiglia la pulizia con un panno umido.

Cannule, valvole, coppe, contenitori e tubicini, invece, sono tutte parti che si possono pulire e disinfettare sia nei tiralatte elettronici, sia in quelli manuali. In plastica o silicone, queste componenti entrano in diretto contatto con il latte e possono essere sterilizzate o semplicemente lavate, a seconda delle esigenze.

Spesso, un lavaggio accurato, con acqua calda e sapone, può bastare per eliminare i germi e pulire in profondità le parti del tiralatte. Per una pulizia più approfondita, invece, si consiglia la sterilizzazione del tiralatte.
In questo caso, uno dei metodi più usati, è quello di portare dell’acqua ad ebollizione in un pentolino di metallo e di immergervi le parti in plastica e silicone, per circa cinque minuti. Una volta trascorso questo tempo, con una pinza od un cucchiaio ben pulito, estrarre le singole componenti e posarle su un panno pulito, facendole asciugare all’aria. Se si formano delle macchioline bianche di calcare, o della condensa all’interno dei tubicini, sarà sufficiente passare delicatamente con un panno ben pulito, oppure mettere il tubicino sotto una fonte di calore diretta (come ad esempio un asciugacapelli)

Ci sono anche altri metodi per sterilizzare il tiralatte: dalla lavastoviglie al microonde, sino ad apparecchi specifici, oggi in commercio.

In lavastoviglie è sufficiente riporre le componenti del tiralatte nel cestello superiore e avviare un lavaggio a 65° C. Non è sempre consigliato, però, questo metodo, perché dipende molto dal grado di pulizia della lavastoviglie e dalla sua manutenzione. Inoltre, non è bene pulire e disinfettare il tiralatte insieme ad altre stoviglie, poiché plastica e caucciù tendono ad assorbire sapori ed odori molto facilmente.
Anche il microonde è un sistema efficiente, per pulire e disinfettare il tiralatte, tanto che alcuni modelli più moderni, sono dotati di dispositivi appositi per la sterilizzazione in microonde.
Infine in commercio, esistono molti modelli di sterilizzatori, ovvero appositi apparecchi che ottimizzano i tempi di sterilizzazione e garantiscono una pulizia perfetta.

Non sempre è però necessario sterilizzare il tiralatte. Spesso è sufficiente un lavaggio accurato ed approfondito.
Ci sono casi, però, in cui la sterilizzazione diventa importante. Ecco quali:

– se il tiralatte è al suo primo utilizzo: è vivamente consigliato lavarlo e sterilizzarlo prima di qualsiasi uso;

– se il latte estratto sarà poi conservato, congelato o somministrato al lattante: per evitare che il latte stesso si contamini con batteri e germi che potrebbero essere nocivi per il piccolo e per evitare che il latte prenda un sapore differente da quello a cui il bimbo è abituato. Questo è molto importante soprattutto se il lattante non può, per qualsiasi motivo, succhiare naturalmente dal seno della mamma;

– se il tiralatte è usato da più di una persona, o è stato utilizzato da altre persone: é sempre meglio sterilizzarlo ad ogni utilizzo, per evitare l’inevitabile scambio di germi;

– se il tiralatte non è stato utilizzato da molto tempo.

Nei casi appena elencati, è sempre meglio lavare e sterilizzare il tiralatte. Questo anche perché è buona norma conservare il tiralatte e le sue componenti in buono stato, pulite ed asciutte, per garantire al dispositivo di mantenere inalterata la propria efficienza e le proprie performance.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here