Cameretta per bambini: come arredarla e a cosa pensare

Quando si diventa genitori, tra le tante cose che bisogna organizzare c’è anche la cameretta per i bimbi.

Solitamente si inizia già a predisporre il tutto prima della nascita del bambino anche se poi, nella grande maggioranza dei casi, la cameretta verrà utilizzata solamente in seguito, poiché nei primi mesi di vita il neonato è meglio che sia posto nella culletta adiacente al letto dei genitori.

Questo per una scelta pratica e funzionale poiché i risvegli durante il corso della notte sono molti.

Pertanto, i genitori hanno tempo per poter decidere con tutta calma e possono reperire il maggior numero di informazioni possibili affinché la cameretta per il bimbo sia la migliore in termini di spazio, arredamento, luci e colori.

Come deve essere strutturato l’ambiente?

La cameretta dei bambini deve essere uno spazio creato e pensato appositamente per loro.

La cosa più difficile per i genitori è cercare di mettersi nei loro panni cercando di osservare lo spazio così come viene percepito dai più piccoli.

E’ necessario creare un ambiente che riesca a mettere i bambini a loro agio, che riporti una sensazione di tranquillità, accoglienza e benessere. Per questo motivo, soprattutto se i bambini sono ancora molto piccoli non bisogna sovraccaricare l’ambiente.

I genitori dovrebbero cercare di mettere dentro la cameretta solamente l’essenziale per non creare confusione e caos nei bambini.

Infatti gli spazi troppo pieni e affollati di arredi e giochi possono disorientare i bambini che non sanno che cosa toccare e scoprire per prima. Un ambiente ampio, pulito e organizzato li aiuterà pian piano a strutturare il loro spazio come meglio credono.

Il necessario fin da subito è il lettino, un fasciatoio con cassettiera, un tappeto morbido e una poltrona, utile soprattutto per la mamma.

Ovviamente più i bambini crescono e più le esigenze si fanno diverse e quindi sarà necessario aggiungere una scrivania, delle mensole e un angolo per i giochi. La cosa importante è quella di non saturare l’ambiente con oggetti inutili.

Qual’è il colore più adatto alle pareti?

Questa domanda se la sono fatta tutti i genitori almeno una volta.

Effettivamente è una domanda giusta perché il colore delle pareti è davvero importante e va a giocare un ruolo fondamentale nella riuscita di una buona cameretta dei bimbi.

Le tinte da prediligere sono quelle neutre e quelle pastello.

Quindi via libera a beige, sabbia, rosa, verde, azzurro, viola, arancione purché molto tenui e che conferiscano un’idea di benessere e pace.

In generale, più il bambino è piccolo e più bisognerebbe cercare di creare un ambiente abbastanza neutro con toni alle pareti chiari che rendono la camera luminosa.

Quindi anche molto importanti sono ad esempio i tendaggi che devono essere scelti in linea con lo stile neutro.

Man mano che il bambino cresce si può abbinare al tono pastello dato alle pareti degli stikers raffiguranti la natura, gli animali del mare, o il tema preferito dal bambino in modo da rallegrare e vivacizzare maggiormente la camera.

Cameretta a tema, è la scelta giusta?

Perché no?

Insomma la scelta della cameretta a tema ci può stare ma non per un neonato.

Quando il bimbo è appena nato è bene fermarsi all’essenziale. Una volta che il bambino è un po’ più grande si può pensare di fare la cameretta a tema cercando di decidere con lui che cosa preferisce e su quale tema vuole orientarsi.

E’ bene che i genitori scelgano un tema che non stufi o annoi il loro piccolo in un lasso di tempo relativamente breve.

Ad esempio, non è indicato ideare la cameretta dei bambini con il tema di personaggi dei cartoni animati perché nel giro di poco tempo il bambino può stufarsi.

I temi più gettonati sono sicuramente lo spazio e i pianeti, i pirati, le principesse, ma anche la natura e gli animali, il mare e il circo.

Progettare una cameretta sicura

Il tema della sicurezza è la prima cosa a cui pensare quando ci si appresta a strutturare la nuova cameretta.

Infatti, essendo lo spazio prediletto dei bambini deve essere sicura e deve permettere ad essi di giocare senza pericoli.

Un’altra cosa fondamentale è quella di scegliere arredi che possano essere utilizzati dai più piccoli.

Quindi via libera a librerie a misura di bambini, letti bassi, cassettiere sicure che permettono ai bambini già un po’ più grandicelli di potersi scegliere in autonomia i vestiti, tavolini e sedie pensati apposta per loro.

Se si vuole posizionare uno specchio nella loro cameretta si possono scegliere gli specchi con vetri finti in modo tale che questi rimandano l’immagine ai piccoli senza la possibilità di essere pericolosi.

Ricordatevi sempre di chiudere le prese e di proteggere con le sbarre eventuali termosifoni.

Tutti i mobili utilizzati devono comunque essere conformi alle norme di sicurezza della Comunità europea ed è importante mantenere una temperatura nell’ambiente non troppo elevata (ideale 20°C).

Arredare una cameretta piccola

Chi ha poco spazio non deve necessariamente pensare di non poter creare una bella cameretta.

Infatti al giorno d’oggi esistono moltissime soluzioni che permettono di inserire nell’ambiente tutto il necessario risparmiando spazio.

Innanzitutto si può optare per una struttura che presenta il letto rialzato e al piano inferiore dei cassettoni utili per riporre le lenzuola o i vestiti del bambino.

Se ad esempio la cameretta deve ospitare due bambini allora oltre al classico letto a castello, i genitori possono pensare ad una struttura che contiene un letto estraibile a scomparsa in modo tale che questo può essere nascosto durante il giorno.

E’ molto importante saper sfruttare al meglio l’altezza dell’ambiente.

Allora sono suggerite le mensole, sia quelle classiche che quelle fatte a casetta, utili per contenere oltre che i libri, anche pupazzi e giochi.

Cameretta per lui, cameretta per lei

Una volta che i bambini sono un po’ più grandi ci si pone il dilemma se possono condividere la stanza.

Infatti sono molte le famiglie che non hanno a disposizione una camera per ogni bambino e pertanto la scelta obbligata è quella che i due fratelli, o sorelle devono condividere lo stesso spazio.

Questo può essere anche un bene perché permette di creare un rapporto unico e forte tra i bambini però è molto importante che la mamma e il papà creino uno spazio personale per ciascuno di loro.

Risulta importante giocare con i colori alle pareti o con dei wall stikers che facciano comprendere bene ai bambini qual’è l’ambiente destinato a loro quando vogliono starsene un po’ da soli.

Per lo spazio dei maschietti sarà utile aggiungere wall stikers di pirati, cavalieri o che richiamano il loro sport preferito, mentre per le bimbe è utile creare un angolo con la casetta delle bambole, e decorare le pareti con stelle, fate e principesse. Un ultimo aspetto importante è quello dei letti dei bambini.

Questi vanno pensati singoli o matrimoniali?

Per i bambini sono sempre indicati i letti singoli.

Se c’è davvero molta sintonia tra fratello e sorella si può pensare di unire i due letti ma i genitori devono tenere in conto che questa sarà solo un’opzione provvisoria perché man mano che i bambini diventano grandi necessitano di maggiore indipendenza e questo porterà a voler il letto ben staccato dal fratello o sorella minore.

Quali sono i prezzi delle camerette?

Fortunatamente sono davvero molte le scelte che propone il mercato, diversificate per prezzi e qualità.

Sicuramente se si tratta di un neonato o di un bambino molto piccolo, il lettino e il mobile fasciatoio con cassettiera vanno scelti con cura perché sono destinati ad essere molto sfruttati.

Se invece è arrivato il momento di acquistare una cameretta vera e propria, potete scegliere se farvela fare su misura e sicuramente avrà una durata lunga nel tempo, oppure potete acquistare le camerette standard low cost presenti in molte catene che dovranno poi essere sostituite man mano che i bambini crescono perché sono destinate a durare molto meno.

Pertanto i prezzi possono arrivare anche a 3000 € per camerette ben strutturate e pensate per bambini un po’ più grandi ma si possono trovare camerette anche con 500€.

Inoltre molto spesso sono presenti sconti e offerte che invogliano all’acquisto i genitori.

In conclusione, creare una cameretta per bambini è una scelta che va ben pensata al fine di acquistare solamente lo stretto indispensabile ricordandosi sempre che le esigenze dei bambini cambiano molto rapidamente così come i loro gusti.