Yoga in gravidanza: esercizi e ginnastica sono utili?

La gravidanza rappresenta una delle fasi più delicate della vita di una donna: emozionante e carica di novità, essa porta con sé qualche piccola fonte d’ansia per le tante informazioni nuove che si devono apprendere, così come un naturale senso di stanchezza dovuto all’importante cambiamento che il corpo di trova ad affrontare in quel momento.

Sembrerebbe perciò naturale voler assecondare la tendenza a fare ‘nesting’, cercando di mantenersi il più possibile a riposo.

Se il divano molto spesso rappresenta un conforto molto attraente, è vero anche che – a parte i casi in cui la gravidanza risulti a rischio – è davvero molto importante per la futura mamma mantenersi in forma il più possibile.

Ecco dunque che alle tante scelte a cui una gestante deve sottoporsi, si aggiunge la decisione relativa a quanto e quale tipo di movimento fare durante la gravidanza.

Le opzioni sono svariate: dall’acquaticità a una lieve attività in palestra fino ancora alle lunghe camminate.

Eppure, una tra tutte risulta in assoluto più consigliata da medici e specialisti al contempo.

Stiamo parlando dello yoga, disciplina di derivazione orientale che unisce la pratica di esercizi chiamati ‘posizioni’ con una parte importante di meditazione. Vediamo di seguito i motivi per cui lo yoga risulta effettivamente molto indicato durante la gravidanza.

Uno degli aspetti più importanti ma che vengono meno sottolineati quando si parla dei molti benefici derivanti dalla pratica dello yoga durante il periodo della gestazione è collegato con il fatto che i corsi di yoga offerti in maniera specifica prima del parto sono quasi sempre tenuti da un’ostetrica.

Questo permette alle neo mamme di sentirsi infinitamente più sicure, in quanto iniziano a familiarizzare con una figura che sarà sempre più importante durante il parto.

Inoltre, consente alle mamme che lavorano e che devono quindi giostrarsi tra molteplici impegni, di beneficiare dei consigli di una figura professionale estremamente qualificata.

Dal punto di vista strettamente relazionale, forse uno dei più delicati e importanti durante la fase della gravidanza, lo yoga offre dei vantaggi davvero notevoli.

In un ambiente rilassante e informale, le neo mamme hanno occasione di scambiarsi opinioni con altre donne in modo da condividere l’esperienza.

Riuscire a condividere con altre persone nella stessa situazione aiuta le future mamme a sentirsi meno sole e ottenere informazioni molto importanti per gestire al meglio la gravidanza e divertirsi al contempo, un aspetto che dovrebbe essere sempre centrale sia per il benessere della mamma sia per quello del nascituro.

Inoltre, da un punto di vista più fisico, lo yoga è probabilmente una delle discipline più valide per tutte le gestanti, perché è quello che riesce ad apportare il maggior numero di benefici.

Esso infatti viene consigliato già a partire dai primi mesi di gestazione, perché è una disciplina che consente di rispondere a diverse esigenze del corpo, alleviando disturbi che durante il periodo della gravidanza vengono sicuramente sentiti in maniera molto forte.

Lo yoga è probabilmente così indicato per la gravidanza perché riesce anche a proteggere in ogni momento il benessere del bambino, grazie ai suoi movimenti dolci e all’assenza di sollecitazioni.

Lo yoga è la disciplina assolutamente più consigliata per rimanere in forma e mantenere quindi il tono muscolare, aiutando il corpo a prepararsi al grande evento al contempo facendo un po’ di esercizio fisico.

Durante la gestazione è importante non lasciarsi andare: lo yoga è ideale per le future mamme perché non mette troppo il corpo sotto sforzo.

a sua pratica risulta infatti molto delicata ma permette al contempo al corpo di rimanere tonico all’interno di un ambiente molto rilassante e particolarmente adatto per contrastare due sintomi che spesso accompagnano la gestazione come il mal di schiena e il gonfiore delle estremità.

Inoltre, consente di acquisire una notevole consapevolezza a livello fisico dell’importanza di ogni singola elemento del fisico: i momenti che precedono la fase di rilassamento e meditazione portano a concentrarsi sull’importanza del respiro e di ogni parte del corpo.

Infine, lo yoga permette di unire la parte fisica con quella spirituale, entrando maggiormente in connessione sia con se stesse, sia con il futuro nascituro.

Iscriviti gratis e ricevi sconti

Riceverai per mail le segnalazioni di prodotti per l'infanzia che vanno in sconto

SERVIZIO GRATUITO!

Add Comment